PICCOLA STORIA DEGLI ARROSTICINI

Gli Arrosticini... anche chiamati rustell'.
Squisita prelibatezza abruzzese che ha fatto innamorare tutta Italia!!
Sono rigorosamente accompagnati da varie fette di pane casereccio con
olio extravergine d'oliva (pane 'onde) e bruschette, salumi, formaggi nostrani

e l'immancabile vino Montepulciano d'Abruzzo.


L‘area di diffusione originaria è

nella zona pedemontana sul versante
orientale del Gran Sasso,

principalmente in provincia di Pescara.
I nostri spiedini sono giunti intorno 

agli anni Cinquanta, importati da
ambulanti e immigrati stagionali

provenienti da Villa Celiera, il paese
che sembra proprio configurarsi

come la piccola “patria” degli arrosticini.


La Preparazione consiste in carne ovina tagliata a tocchetti
inframmezzati da pezzi di grasso ed infilata in spiedini (in alcune zone detti "li cippe"). 
Mi raccomando!
Vanno mangiati  sfilando i pezzi di carne con i denti dal ceppo, tenuto con le mani.

(in foto Facce da Rostelle)